Search
18+

Il gioco è vietato ai minori di anni 18. Giocare troppo può causare dipendenza patologica.Probabilità di vincita

PROMO

News

UFC 264 – Dustin Poirier e Conor McGregor alla resa dei conti

Postato il: 10/07/2021

UFC 264: si chiude la trilogia tra i due acerrimi nemici.

Dustin Poirier (27-6) e Conor McGregor (22-5) divideranno l’ottagono nel main event di UFC 264.

L’evento avrà luogo alla T-Mobile Arena di Las Vegas, Nevada.

La main card avrà inizio alle ore 4.00 e sarà visibile in pay-per view su Dazn.

 

UFC 264: POIRIER VS MCGREGOR: BILANCIO IN PARITA’

Questa notte si chiude la faida tra due atleti che han dato vita a press conference a face off molto accesi.

Il primo match tra i due ha avuto luogo nel settembre 2014 a UFC 178. Il match si disputò nella categoria dei pesi piuma e a vincere la contesa fu l’irlandese, che sconfisse Poirier a 1.46 del primo round. La vendetta è un piatto che va consumato freddo.

Lo sa bene “The Diamond”, che ha atteso quasi sette anni per incontrare McGregor. Ad UFC 257, tenutosi nel gennaio scorso, l’ex campione dei pesi leggeri ad interim ha steso “Notorius” a metà secondo round, macchiando lo score dell’ex double champ, che ha incassato la prima sconfitta per KO.

UFC 264: ANALISI TATTICA: CAMBIO DI STANCE PER MCGREGOR?

Nelle varie interviste rilasciate nei giorni scorsi, Conor McGregor ha dichiarato di aver incentrato l’85% del camp precedente in vista del match di boxe contro Manny Pacquiao.

Affermazione potenzialmente vera, considerata la stance pugilistica con la quale l’irlandese ha incontrato Dustin Poirier.

Quest’ultimo ha posto in essere una strategia volta a fiaccare il footwork (già statico) dell’avversario che consisteva nel colpire con dei calf kicks la gamba sinistra di McGregor.

Molti addetti ai lavori nei mesi scorsi hanno imputato la motivazione della sconfitta dell’irlandese all’argomento summenzionato.

Lo stesso McGregor ha ammesso di aver improntato il camp di preparazione per questo match solo ed esclusivamente sulle MMA. Probabilmente vedremo un McGregor che tornerà alla stance laterale da karateka. Stance pugilistica o meno, Dustin Poirier è un osso duro. Ex campione ad interim, il fighter dell’American Top Team negli ultimi anni ha ceduto solo dinnanzi a Sua Maestà Khabib Nurmagomedov in quel di Abu Dhabi ad UFC 242 (sottomissione al terzo round). Cintura nera di BJJ e pugilato potente e preciso, Poirier ha tutte le doti per poter bissare il successo di sei mesi fa.

 

UFC 264: TITLE SHOT IN VISTA PER IL VINCITORE?

Alla T-Mobile Arena di Las Vegas sarà presente l’attuale campione dei pesi leggeri Charles “Do Bronx” Oliveira, che a febbraio ha sconfitto Michael Chandler per KO alla seconda ripresa nel main event di UFC 262.

Secondo Dana White, presidente della UFC, il vincitore del match tra Dustin Poirier e Conor McGregor avrà la chance titolata, con la sfida che potrebbe tenersi entro la fine dell’anno.

NEWS: